Svezzamento dei gattini con omogeneizzati: perché non è la scelta giusta e quali alternative scegliere

Si sta avvicinando il momento in cui i micini appena nati dovranno iniziare a confrontarsi con una nuova pappa diversa dal latte della mamma e tu vuoi sapere se è possibile effettuare lo svezzamento dei gattini con gli omogeneizzati per bambini? Iniziamo subito dicendoti che qualsiasi alimento pensato per una dieta umana non è assolutamente indicato per i nostri amici a quattro zampe, compresi gli omogeneizzati per bambini. Questi, infatti, non solo non sono adatti a coprire il fabbisogno giornaliero dei gattini, ma possono addirittura contenere ingredienti tossici o dannosi per la loro salute.

Esistono, però, delle pappe studiate appositamente per gattini piccoli e in fase di svezzamento che hanno una texture semplice, soffice e cremosa (molto simile a quella degli omogeneizzati) che potrai usare in questa delicata fase della crescita dei micini.

Procediamo con ordine e vediamo insieme come arrivare preparati al momento in cui i gattini inizieranno piano, piano a relazionarsi con una nuova alimentazione.

Lo svezzamento dei gattini in breve

Ti abbiamo già parlato dello svezzamento del gatto in un articolo specifico che ti consigliamo di leggere con attenzione se dovrai occuparti personalmente di questa importante fase di sviluppo dei mici. In questa sede, però, ci teniamo comunque a farti un breve riassunto delle varie fasi dello svezzamento perché crediamo possa esserti utile prima di iniziare a parlare nello specifico di cosa usare per svezzare i micini.

Il passaggio dal latte a una pappa prima semisolida e poi solida dovrebbe iniziare intorno alle 4 – 5 settimane di vita del gattino.

Sapere quando svezzare un gatto è fondamentale per evitare che questo processo inizi troppo presto e che il micio venga separato precocemente dalla mamma. Ciò potrebbe comportare, infatti, possibili traumi emotivi ed eventuali problematiche fisiche.

Il processo dovrebbe essere quanto più graduale possibile.

Inizialmente si andrà a mischiare il latte con qualche cucchiaio di cibo umido.

Successivamente, tra le 5 e le 6 settimane, potrai offrire al gattino il cibo nella ciotola sempre allungandolo e rendendolo più morbido con un po’ di latte: dovresti formare una sorta di pappa soffice, ma non liquida. Ricorda, infatti, che in questo periodo i gattini non sono ancora in grado di masticare, ma leccano solamente il cibo senza saperlo afferrare.

Intorno alle 7 – 8 settimane, invece, potrai introdurre le crocchette che inizialmente andrai ad ammorbidire con latte o acqua tiepida. A questo punto le pappe non saranno più necessarie, ma sarà importantissimo utilizzare crocchette ad alta digeribilità pensate appositamente per i gattini piccoli.

I micini saranno completamente svezzati tra le 8 e le 10 settimane di vita.

Con cosa svezzare il gattino

Se stai leggendo questo articolo è perché vuoi sapere con cosa svezzare il micio e se è possibile effettuare lo svezzamento dei gattini con gli omogeneizzati.

Come dicevamo all’inizio gli alimenti umani non sono adatti al consumo dei nostri piccoli felini.

Questo tipo di prodotto, infatti, potrebbe contenere tracce di ingredienti dannosi per la salute dei micini come, ad esempio, aglio e cipolla. Inoltre, gli omogeneizzati non garantiscono assolutamente il necessario apporto nutritivo indispensabile per soddisfare il fabbisogno dei gattini. Ciò potrebbe causare gravi carenze nutrizionali che possono portare a seri disturbi e patologie sia nell’immediato, sia successivamente in età adulta.

In commercio, invece, esistono diversi prodotti formulati appositamente per le esigenze dei micini. Si tratta di creme o mousse ad alto contenuto proteico, che includono minerali e vitamine necessarie per il corretto sviluppo del sistema immunitario dei piccolini. Inoltre, grazie a formule grain free e all’utilizzo di soli prodotti naturali sono decisamente facili da digerire anche in questa delicata fase dello sviluppo.

Cosa utilizzare durante le varie fasi dello svezzamento

I prodotti di cui ti abbiamo appena parlato sono perfetti per i primi stadi dello svezzamento e possono essere mescolati al sostituto del latte (che trovi nei negozi di animali specializzati o in farmacia) per formare pappette soffici e morbide.

Nella fase successiva dello svezzamento, invece, potrai utilizzare un alimento umido completo sempre pensato appositamente per i gattini piccoli. Questa fase, infatti, combacia con lo sviluppo completo della dentizione da latte. È importante che tu scelga sempre un alimento di qualità e soprattutto che questo sia appetibile e gradito al micio. A questo punto il latte deve essere totalmente eliminato dalla dieta dei gattini.

La fase finale dello svezzamento, invece, è quella in cui andrai a introdurre le crocchette. Ricorda che anche queste devono essere specifiche per gatti piccoli (Puppy). In questo modo, infatti, potrai garantire ai mici tutti gli elementi nutritivi fondamentali a una crescita sana e corretta. La nostra linea Natural Selection, ad esempio, contiene un perfetto mix di pappa reale e nucleotidi che garantisce un incredibile supporto ai gattini che stanno ancora sviluppando il proprio sistema immunitario. Inoltre la presenza di acidi grassi polinsaturi del gruppo Omega 3 favorisce il corretto sviluppo della vista, del cervello e degli organi riproduttori.

I gattini possono mangiare gli omogeneizzati per bambini?

Abbiamo già risposto a questa domanda, ma per essere ancora più chiari e per toglierti ogni dubbio vogliamo tornare brevemente sull’argomento per dirti ancora una volta che no, i gattini non dovrebbero mangiare gli omogeneizzati per bambini. Questo alimento, infatti, non soddisfa assolutamente le esigenze nutritive dei micini e potrebbe causare problematiche a lungo termine anche piuttosto gravi.

Il nostro consiglio è quello di utilizzare sempre creme e mousse studiate appositamente per i gattini. Solo queste, infatti, rispondono in maniera adeguata al fabbisogno nutrizionale ed energetico dei mici.

Speriamo che i nostri consigli e le nostre indicazioni abbiamo risposto alle tue domande sullo svezzamento dei gattini con omogeneizzati. Ti invitiamo di nuovo, comunque, a chiedere il parere del tuo veterinario di fiducia se hai ulteriori dubbi o domande.