Sete eccessiva del gatto: cause e rimedi

Hai notato che l’acqua nella ciotola sembra non bastare mai, che i rubinetti aperti sono sempre più un richiamo irresistibile e hai sorpreso il tuo micio a bere dai sottovasi e addirittura in bagno dalla tazza del WC: sicuramente ti starai domandando “come mai il mio gatto beve tanto?”.

Sappiamo bene che la sete eccessiva di un gatto è sempre fonte di preoccupazione: i mici non sono famosi per essere dei grandi bevitori e vederli bere più del solito fa scattare in tutti noi un campanello di allarme.

Ogni gatto è diverso e certamente tu conosci meglio di chiunque altro le abitudini del tuo amico a quattro zampe per ciò, nel momento in cui il suo comportamento cambia, dovrai prestare attenzione.

Se hai a che fare con un gatto che beve tanto non ignorarlo e cerca di capire i suoi segnali per individuare le cause della sua sete smisurata.

Il tuo gatto beve tanta acqua? Ecco quali possono essere le cause

La quantità giornaliera media di acqua di cui ha bisogno un micio è generalmente di 80 ml per 1 kg di peso.

Quando si superano i 100 ml c’è sicuramente qualcosa che non va e si parla, in gergo medico, di polidipsia (una sete intensa ed esagerata).

Questa è associata generalmente a un’eccessiva diuresi.

È probabile, infatti, che tu ti sia accorto di questa situazione non solo perché il gatto beve in continuazione, ma anche perché il tuo amico a quattro zampe ha iniziato a urinare più spesso del solito e, a volte, anche fuori dalla lettiera.

Per capire se realmente un gatto beve tanto fai questa prova: versa nella sua ciotola poco più di 100 ml d’acqua e a fine giornata controlla. Se il micio l’avrà bevuta tutta, allora sarà necessario portarlo dal veterinario perché qualcosa non va.

A questo punto sicuramente sarai preoccupato e vorrai sapere quali possono essere le cause della sete eccessiva del gatto.

La risposta che possiamo darti è: dipende! Potrebbe trattarsi di una vera e propria patologia, ma potrebbe essere anche un semplice malessere dovuto a fattori esterni o fisiologici.

Sete eccessiva del gatto: quali sono le cause non patologiche

Se un gatto beve tanto non devi subito allarmarti: le cause di questo comportamento, infatti, non sono per forza il sintomo di una malattia grave.

Il tuo micio potrebbe risentire, ad esempio, di questi fattori esterni:

  • Temperature elevate: soprattutto durante l’estate il gatto potrebbe aver necessità di assumere più acqua per regolare la propria pressione e la propria temperatura interna. Anche lui soffre il caldo proprio come te!
  • Attività fisica: un micio irrequieto o abituato a uscire beve sicuramente di più di uno sedentario. Il tuo amico è un pigrone oppure un giocherellone instancabile?
  • Cambio nell’alimentazione: hai per caso cambiato dieta al tuo micio ultimamente? Una quantità maggiore di cibo secco, ad esempio, potrebbe aver influenzato il bisogno d’acqua dell’animale. La stessa cosa vale per una dieta troppo salata. In entrambi i casi il gatto avrà necessità di compensare con una maggiore assunzione d’acqua. Non dimenticare mai che la corretta alimentazione del micio è il primo fattore perché goda di buona salute!
  • Allattamento: se mamma gatta ha appena partorito e allatta i suoi cuccioli, berrà di certo molta più acqua di prima.
  • Assunzione di farmaci: alcune terapie, ad esempio quelle a base di cortisonici e diuretici, possono aumentare la sete del micio. Se il tuo amico peloso sta seguendo delle cure, confrontati con il tuo veterinario per capire se la sete eccessiva del gatto può essere causata dalle medicine somministrate.

Sete eccessiva del gatto: quali sono le cause patologiche

In casi più preoccupanti, invece, un gatto che beve tanto può soffrire di una malattia più o meno grave. Le cause della sua sete eccessiva, infatti, possono essere anche patologiche.

Speriamo che non sia il caso del tuo amico a quattro zampe, ma per completezza ti elenchiamo quelle che sono le cause patologiche più diffuse:

  • Insufficienza renale cronica: questa è la causa più comune e solitamente si riscontra nei gatti anziani. Con l’avanzare dell’età la struttura e il funzionamento dei reni del micio va deteriorandosi e non riesce più a garantire l’equilibrio dei liquidi: in pratica i reni non riescono ad assorbire l’acqua e questa viene espulsa continuamente attraverso le vie urinarie. È triste e purtroppo si tratta di un disturbo degenerativo e irreversibile. Con l’aiuto del veterinario e con una corretta terapia, però, sarà possibile rallentare l’avanzamento della malattia.
  • Diabete mellito felino: si tratta di una patologia endocrina molto diffusa soprattutto tra i gatti con più di sei anni di età. In questo caso l’organismo del micio potrebbe presentare valori elevati di fruttosamina e potrebbe essere necessaria una terapia specifica. Se si tratta di diabete mellito felino, la sete eccessiva è associata anche a un aumento dell’appetito del gatto e, a volte, alla cataratta.
  • Ipertiroidismo felino: anche in questo caso la sete esagerata del tuo amico a quattro zampe può associarsi a un aumento della sua fame, alla perdita di peso o all’iperattività. Questa patologia può essere causata da un tumore benigno alla tiroide. Alcuni segnali che dovresti tenere in considerazione per capire se si tratta di ipertiroidismo sono il miagolio più frequente e il poco sonno.
  • Altre malattie: altre cause della sete eccessiva del gatto possono essere infezioni all’utero, alle vie urinarie e malattie del fegato, ma anche i più comuni vomito e diarrea comportano la necessità di reintegrare più spesso i liquidi.

Ecco cosa fare se il gatto beve tanto

Abbiamo provato a spiegarti quali possono essere le cause della sete eccessiva del tuo micio e speriamo che ti sia un po’ più chiaro il motivo per cui il tuo gatto beve tanto (link Perché il gatto beve tanto?), ma ti ricordiamo che per essere davvero tranquillo dovrai recarti dal veterinario.

Solo un professionista potrà fare una valutazione seria e attenta dello stato di salute del tuo amico a quattro zampe.

Se hai escluso le cause esterne di cui ti abbiamo parlato (temperatura, attività fisica, allattamento, alimentazione e farmaci), allora il consulto con uno specialista è indispensabile. Il veterinario, infatti, grazie ai tuoi racconti e ad alcuni accertamenti, potrà indagare sul motivo per cui il gatto beve tanta acqua.

Probabilmente sarà necessario sottoporre il micio a degli esami del sangue, delle urine e, in alcuni casi, anche a un’ecografia.

Le cure successive dipenderanno dalla patologia riscontrata.

Sicuramente, però, dovrai porre particolare attenzione alla sua alimentazione cercando di eliminare eccessive quantità di sale dalla sua dieta e introdurre maggiori quantità di cibo umido rispetto alle crocchette. Fino a che non starà bene, non dimenticarti di lasciare a disposizione del gatto l’acqua fresca di cui avrà bisogno.

Ultimo, ma non per ordine di importanza, dedicagli le attenzioni di cui ha bisogno: non negargli una buona dose di coccole, ne avrà bisogno!

Ricorda, prima andrai dal veterinario, prima potrai aiutare il tuo micio a stare meglio. Non prendere sotto gamba la situazione se vedi il tuo gatto che beve tanto, non ignorarlo e recati subito da un professionista per una diagnosi corretta.

Come te, anche noi teniamo alla salute dei nostri amici pelosi: non sottovalutare mai il comportamento del micio, osserva le sue abitudini e cerca di cogliere i segnali che ti lancia.