Il momento giusto per sfamare il tuo gatto: qual è?

I mici dovrebbero mangiare poco e spesso.

Leggi qual è il modo migliore per organizzare i pasti della loro giornata.

Due volte?

Servire il cibo due volte al giorno è il metodo più comodo per ogni padrone. Si sfama il proprio gatto con una porzione quando si esce al mattino e con la seconda al ritorno, ma siamo sicuri che sia la scelta migliore per il nostro amico a quattro zampe?

La risposta è più no che sì. Se da un lato i mici adorano la routine, dall’altro uno stacco temporale così ampio provoca voracità e il pericolo di rigurgiti subito dopo aver mangiato. Inoltre, i felini sono animali a cui piace procacciarsi il cibo e l’impossibilità di farlo in casa li innervosisce molto.

Oppure tre?

Sfamarlo tre volte al giorno è utile soprattutto per i gatti in tenera età. La quantità giornaliera non deve cambiare, ma la maggiore frequenza aiuta sicuramente. Tuttavia, resta il problema che la maggior parte dei padroni sono fuori casa tutto il giorno.

Il momento giusto per sfamare il tuo gatto: qual è?, Schesir

Su richiesta e autonomamente.

Il metodo su “richiesta” viene utilizzato dalla maggior parte dei proprietari di gatti e consiste nel fornire loro il cibo quando il micio si avvicina alla dispensa e inizia a richiamare l’attenzione. Il vantaggio, in questo caso, è che il cibo non va mai sprecato e che c’è un contatto più continuativo tra padrone e animale. Tuttavia, nascono due problemi: potrebbe abituarsi a voler mangiare anche nel cuore della notte o volere il cibo quando non siete in casa.

 

Avere un dispenser con del cibo secco Schesir a sua completa disposizione in questo caso lo aiuterebbe a mangiare quando ne ha davvero voglia. E per il cibo umido? È infatti importante fornire entrambe le tipologie di alimentazione.

Il momento giusto per sfamare il tuo gatto: qual è?, Schesir

Il giusto mix.

Schesir raccomanda di alternare quotidianamente nella dieta del micio gli alimenti secchi, per apportare il giusto equilibro dei diversi nutrienti e per agevolare la rimozione del tartaro, e gli umidi, per idratare il gatto che spontaneamente beve poco. La proporzione tra umido e secco andrebbe definita più precisamente in base alle condizioni, alle abitudini e alle preferenze del gatto, ad ogni modo orientativamente può essere 50% e 50%.

 

Come spesso accade, la soluzione si trova nel mezzo. Prova!

PRI AN REQUE POSTEA SCRIPTOREM

Pri an reque postea scriptorem, audiam conclusion
An enim oblique has, graecis deserunt has no.

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur a elit. In ut ullamcorper leo, eget euismod orci. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes, nascetur ridiculus musbulum ultricies aliquam. Proin gravida nibh vel velit auctor aliquet. Aenean sollicitudin, lorem quis bibendum auctor, nisi elit consequat ipsum, nec sagittis sem nibh id elit. Duis sed odio sit amet nibh vulputate. Class aptent taciti sociosqu ad litora torquent per conubia nostra, per inceptos himenaeos. Mauris in erat justo. Nullam ac urna eu felis dapibus condimentum sit amet a augue. Sed non neque elit. Sed ut imperdiet nisi. Proin condimentum fermentum nunc.

Proin gravida nibh vel velit auctor aliquet. Aenean sollicitudin, lorem quis bibendum auctor, nisi elit consequat ipsum, nec sagittis sem nibh id elit. Duis sed odio sit amet nibh vulputate cursus a sit amet mauris. Morbi accumsan ipsum velit. Duis sed odio sit amet nibh vulputate. Class aptent taciti sociosqu ad litora torquent per conubia nostra, per inceptos himenaeos.

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur a elit. In ut ullamcorper leo, eget euismod orci. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes, nascetur ridiculus musbulum ultricies aliquam. Proin gravida nibh vel velit auctor aliquet. Aenean sollicitudin, lorem quis bibendum auctor, nisi elit consequat ipsum, nec sagittis sem nibh id elit. Duis sed odio sit amet nibh vulputate. Class aptent taciti sociosqu ad litora torquent per conubia nostra, per inceptos himenaeos. Mauris in erat justo. Nullam ac urna eu felis dapibus condimentum sit amet a augue. Sed non neque elit. Sed ut imperdiet nisi. Proin condimentum fermentum nunc

Proin gravida nibh vel velit auctor aliquet. Aenean sollicitudin, lorem quis bibendum auctor, nisi elit consequat ipsum, nec sagittis sem nibh id elit. Duis sed odio sit amet nibh vulputate cursus a sit amet mauris. Morbi accumsan ipsum velit. Nam nec tellus a odio tincidunt auctor a ornare odio. Sed non mauris vitae erat consequat auctor eu in elit.

Duis sed odio sit amet nibh vulputate cursus a sit amet mauris. Morbi accumsan ipsum velit. Nam nec tellus a odio tincidunt auctor a ornare odio. Sed non mauris vitae erat consequat auctor eu in elit. Class aptent taciti sociosqu ad litora torquent per conubia nostra, per inceptos himenaeos. Mauris in erat justo. Nullam ac urna eu felis dapibus condimentum sit amet.

Duo inermis repudiandae an, harum mandamus qui in. No quo mazim doming facilisi, duo ea impetus suavitate interpretaris. No dictas scripta placerat per, ut graeco perfecto reprehendunt mea. Pri an reque postea scriptorem, audiam conclusionemque per eu. An enim oblique has, graecis deserunt has no. Soleat laoreet posidonium an vel, delenit pertinax appellantur an est.Duo inermis repudiandae an, harum mandamus qui in. No quo mazim doming facilisi, duo ea impetus suavitate interpretaris. No dictas scripta placerat per, ut graeco perfecto reprehendunt mea.

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur a elit. In ut ullamcorper leo, eget euismod orci. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes, nascetur ridiculus musbulum ultricies aliquam. Proin gravida nibh vel velit auctor aliquet. Aenean sollicitudin, lorem quis bibendum auctor, nisi elit consequat ipsum, nec sagittis sem nibh id elit. Duis sed odio sit amet nibh vulputate. Class aptent taciti sociosqu ad litora torquent per conubia nostra, per inceptos himenaeos. Mauris in erat justo. Nullam ac urna eu felis dapibus condimentum sit amet a augue. Sed non neque elit. Sed ut imperdiet nisi. Proin condimentum fermentum nunc

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur a elit. In ut ullamcorper leo, eget euismod orci. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes, nascetur ridiculus musbulum ultricies aliquam. Proin gravida nibh vel velit auctor aliquet. Aenean sollicitudin, lorem quis bibendum auctor, nisi elit consequat ipsum, nec sagittis sem nibh id elit.

Mollit ut minim sint ea aliquip irure occaecat velit in duis veniam ea in consectetur id est anim anim ad nostrud exercitation mollit. Ea duis culpa voluptate do pariatur in pariatur minim in minim dolor labore aliqua proident excepteur veniam anim mollit tempor occaecat ex amet veniam dolore occaecat reprehenderit in sunt exercitation enim occaecat sint voluptate laborum.

Nulla do ea minim aute aliquip consequat mollit voluptate adipisicing proident aute cupidatat excepteur labore adipisicing sit labore ea deserunt et commodo. Minim ut ut duis eu amet dolor veniam reprehenderit adipisicing dolore eu laborum voluptate consectetur dolore fugiat nostrud. Sed in in quis irure anim voluptate occaecat magna adipisicing commodo cupidatat ex quis ad fugiat fugiat enim fugiat sint amet pariatur aliqua ut dolor anim cillum non ullamco proident eu incididunt.