Perché il gatto beve tanto? Quando preoccuparsi e cosa fare

I nostri amici a quattro zampe non sono famosi per essere dei grandi bevitori e quando iniziano a consumare più acqua del solito fanno scattare in noi il campanello di allarme.

Se hai notato il tuo micio, che solitamente preferiva i rubinetti alla ciotola, finire tutta l’acqua nella scodella e andare a cercarne altra nei sottovasi e, addirittura, in bagno, sarai di certo in apprensione e vorrai capire perché il gatto beve tanto.

Le cause della sete eccessiva del gatto possono essere diverse e non sempre, per fortuna, sono riconducibili a malattie particolarmente gravi.

Ci sono dei casi, però, in cui è necessario preoccuparsi e stare particolarmente attenti ai segnali che il comportamento del micio ci sta lanciando.

Perché il mio gatto beve tanto? Le possibili cause da non sottovalutare

Generalmente, lo sai, i mici si avvicinano alla ciotola dell’acqua solo un paio di volte al giorno.

Se la dieta del tuo amico è correttamente bilanciata tra crocchette e scatolette, infatti, il cibo umido gli garantisce un buon apporto di liquidi (proprio come le sue prede naturali) e non ha bisogno di più di 80 ml di acqua al giorno.

Ma allora perché il gatto beve tanto? Le cause sono numerose e in alcuni casi sono riconducibili a malattie piuttosto serie che non dovrai assolutamente prendere sottogamba.

Perché i gatti bevono tanto: quali sono le cause non patologiche

Come dicevamo all’inizio non è sempre il caso di allarmarsi quando un gatto beve tanto.

I nostri amici a quattro zampe possono avere più sete del solito anche a causa di motivi più banali rispetto a una malattia.

Ad esempio, è estate e le temperature si sono alzate di parecchi gradi: come te, anche il tuo amico a quattro zampe soffre il caldo e ha necessità di bere più spesso… dovresti farlo anche tu!

Anche un cambio di dieta può aver spinto il micio a consumare più acqua: sei sicuro di alimentarlo correttamente? Ricordati che ha sempre bisogno di integrare cibi umidi a cibi secchi per ricevere il giusto apporto di acqua. Inoltre una dieta troppo salata potrebbe non fargli bene. Non sottovalutare il cibo che offri al tuo micio: è fondamentale per la sua buona salute!

Infine anche una terapia medica a base di cortisonici e diuretici può far aumentare la sete del gatto: se è questo il caso, parlane con il veterinario.

Perché i gatti bevono tanto: quali sono le cause patologiche

Se hai escluso le cause precedenti, invece, il tuo amico peloso potrebbe avere altri problemi decisamente più seri e ti suggeriamo di recarti dal veterinario per una visita più approfondita.

Problemi dell’apparato urinario e insufficienza renale

Se il tuo micio è anziano è possibile che soffra di insufficienza renale.

Con il passare degli anni il suo sistema urinario potrebbe non funzionare più correttamente e può darsi che i suoi reni non siano più in grado di assorbire in maniera corretta l’acqua.

Hai per caso notato se il tuo amico peloso ha iniziato a urinare molto spesso e se qualche volta lo fa addirittura fuori dalla lettiera?

È possibile che il funzionamento dei reni si sia deteriorato e che non sia più in grado di garantire il giusto equilibrio dei liquidi.

Purtroppo in questo caso non ci sono tante possibilità: si tratta di una condizione irreversibile e degenerativa.

Con l’aiuto di un veterinario e di una corretta terapia potrai solo rallentare il processo e aiutare il tuo gatto a non stare troppo male.

Diabete mellito

Un altro dei motivi per cui i gatti bevono tanto e urinano spesso è il diabete mellito. Questa malattia, però, è accompagnata anche da un aumento sproporzionato dell’appetito.

Se il tuo micio ha sempre fame ma non ingrassa e, anzi, tende a dimagrire, potrebbe soffrire di questo disturbo.

In questo caso dovrai accompagnare il tuo amico a quattro zampe da un veterinario che gli prescriverà una serie di analisi per verificare i livelli di fruttosamina nel sangue. Se questi saranno alti e confermeranno il diabete, ti consiglierà una terapia e una dieta da far seguire al gatto.

Il diabete mellito può riscontarsi con più frequenza in animali con più di sei anni di età e in alcuni casi può capitare che questo sia accompagnato anche dalla cataratta. Se il tuo gatto inizia a diventare vecchietto, non sottovalutare la sua sete eccessiva e fallo controllare da un professionista.

Ipertiroidismo

In alcuni casi, non sempre, anche l’ipertiroidismo potrebbe spingere i gatti a bere in continuazione.

In questo caso i problemi sono dettati da un malfunzionamento della ghiandola della tiroide.

Potresti aver notato un aumento dell’appetito del tuo gatto e un’eccessiva energia nel suo comportamento che altro non è che iperattività.

Ti consigliamo di non tergiversare e di accompagnare subito il tuo amico a quattro zampe dal veterinario per fare accertamenti.

Cosa fare quando il tuo gatto beve tanto

Abbiamo visto perché il gatto beve tanto e di volta in volta hai ricevuto una serie di suggerimenti su come comportarti nei casi specifici.

In generale, se hai notato una sete eccessiva nel tuo amico a quattro zampe, ricordati sempre di tenerlo d’occhio per cogliere tutti i segnali del suo comportamento e capire se è o meno il momento di preoccuparsi.

Se il tuo gatto beve tanto, innanzitutto controlla la sua dieta per essere certo che non sia il cibo sbagliato a fargli male. Gli alimenti troppo salati non vanno bene ed è necessario che alle crocchette secche siano sempre integrati dei cibi umidi.

Infine non perdere tempo: fidati di noi e accompagna il micio dal veterinario per essere sicuro che goda di buona salute.

Solo un controllo professionale e attento potrà scongiurare possibili malattie anche gravi: il veterinario ti spiegherà perché il tuo gatto beve tanto, ti tranquillizzerà e ti consiglierà altri accorgimenti da prendere per far star bene il tuo amico a quattro zampe.