Perché il tuo gatto urina più spesso del solito?

Sei preoccupato perché hai notato che il tuo gatto urina spesso e poco? Le cause di questo comportamento potrebbero essere numerose. Nell’articolo che segue proviamo a spiegarti quali possono essere alcuni dei motivi che spingono il tuo micio a comportarsi in maniera diversa dal solito.

Ci teniamo a ricordarti che è sempre bene rivolgersi al proprio veterinario di fiducia ogni volta che si nota un atteggiamento nuovo, diverso e preoccupante nel gatto: un professionista, osservando il micio e, in caso lo ritenga necessario, sottoponendolo a esami specifici, potrà dirti se il tuo gatto soffre di qualche patologia o se si tratta invece di un comportamento del tutto normale.

Il tuo gatto urina più spesso del solito: non allarmarti subito

Probabilmente, se hai notato che il tuo gatto urina più spesso del solito, sarai preoccupato e in ansia.

Ci teniamo a dirti che un gatto che fa più pipì del normale non sempre soffre di gravi patologie, ma potrebbe semplicemente manifestare un disagio.

Se a casa noti pipì anche fuori dalla lettiera, innanzitutto cerca di capire se si tratta di minzione vera e propria o di marcatura. In quest’ultimo caso, ad esempio, il micio potrebbe manifestare la sua sofferenza nei confronti di un nuovo arrivato in casa, magari di un altro gattino o di un nuovo animale.

In alcuni casi, invece, il gatto potrebbe aver cambiato comportamento anche a causa di una convivenza forzata: tieni conto che i gatti sono animali molto abitudinali e ogni cambiamento rischia di stressarli.

Un esempio è l’episodio dei mesi di lockdown durante la pandemia di Covid – 19: sono stati tantissimi i mici che hanno risentito di una situazione a cui non erano pronti e, abituati a trascorrere del tempo da soli, hanno sentito i propri spazi invasi e la propria privacy violata.

Non sottovalutare mai gli aspetti psicologici e ambientali quando noti un comportamento diverso nel tuo amico peloso: osservalo e cogli i segnali che ti lancia!

Quali sono le possibili malattie di un gatto che urina più spesso del solito

In casi più gravi, un gatto che urina più spesso del solito potrebbe essere affetto da una qualche patologia.

Malattie come il diabete mellito e l’ipertiroidismo, ad esempio, portano il micio a bere di più e, di conseguenza, a urinare con maggiore frequenza. Se noti una sete eccessiva nel tuo amico peloso, non perdere tempo e recati dal tuo veterinario di fiducia.

In altri casi, invece, potrebbe trattarsi di vere e proprio infezioni o malattie alle vie urinarie che vediamo più nello specifico qui di seguito.

Il gatto fa poca pipì e spesso: ecco quali possono essere le cause

Il gatto, lo sai, è un animale che ama poco l’acqua ed è generalmente poco incline a bere: ciò comporta una scarsa diuresi.

Queste sue caratteristiche possono predisporre il micio a diverse patologie delle basse vie urinarie che coinvolgono vescica e uretra.

Tutti i gatti, a qualsiasi età, possono essere colpiti da malattie del tratto urinario inferiore, ma mici stressati, troppo pigri e quindi sedentari o sovrappeso e animali che sono stati castrati e sterilizzati possono essere più predisposti di altri.

Spesso i sintomi delle malattie che colpiscono le vie urinarie del tuo amico peloso sono simili tra loro e perciò è complicato determinare il problema del gatto senza fare indagini approfondite.

Un gatto che urina poco, ad esempio, potrebbe soffrire di calcoli renali.

Se invece noti che il micio raggiunge la lettiera, si sforza per urinare e non ci riesce potrebbe essere affetto da un blocco dell’uretra: la situazione, in questo caso, potrebbe essere davvero grave da richiedere un intervento immediato del veterinario. Questa patologia si osserva con maggiore frequenza nei gatti maschi per via della loro conformazione anatomica: l’uretra, infatti, è più lunga e stretta e ciò la rende più facilmente soggetta a un blocco.

Un gatto che fa poca pipì e spesso, invece, potrebbe essere affetto da una qualsiasi infezione alle vie urinarie oppure potrebbe aver contratto la cistite, malattia molto comune.

Il suggerimento che ti diamo è, ancora una volta, quello di richiedere il parere di un veterinario di fiducia.

La cistite idiopatica felina

La cistite idiopatica felina è una delle più diffuse malattie che colpisco le vie urinarie inferiore dei gatti.

Le cause di questa patologia possono essere le più svariate e non sono certe.

Il tuo micio potrebbe soffrirne, ad esempio, a causa di uno o più dei seguenti fattori: stress, un difetto del rivestimento interno della vescica o un’alterazione del pH urinario.

I sintomi della cistite sono numerosi e potrai accorgertene, ad esempio, se il gatto fa poca pipì e spesso lamentandosi per il dolore, se troverai tracce di sangue nell’urina, se il tuo micio continua a leccarsi insistentemente il tratto genitale e se urina fuori dalla lettiera.

Per accertarti che si tratti di cistite dovrai accompagnare il gatto da un veterinario che gli prescriverà degli esami specifici come un esame delle urine, un’ecografia e una radiografia.

A quel punto, se si tratta di cistite, dovrai sottoporre il tuo amico peloso a una terapia a base di farmaci specifici. È probabile che a questa dovrai necessariamente associare un cambio nella sua alimentazione così da garantire un maggior apporto idrico per stimolare e diluire le urine.

Cosa fare se il gatto fa spesso pipì e poca

Se il gatto fa spesso pipì, come abbiamo visto, dovrai portarlo dal veterinario di fiducia che potrà visitarlo e indicarti come comportarti per farlo stare meglio.

Generalmente, se si tratta di cistite, sarà necessario stimolare il micio a bere di più.

Per farlo ti consigliamo di cambiare spesso l’acqua della ciotola in modo che sia sempre fresca e pulita (almeno due volte al giorno) e, in caso non bastasse, provare a usare l’acqua corrente aprendo il rubinetto. Ai gatti piace molto bere e mangiare in posizioni rialzate, te ne eri mai accorto?

Per garantire un giusto apporto di acqua al tuo micio dovresti offrirgli più cibo umido rispetto alle crocchette. Il primo, infatti, contiene più acqua e aiuta la reidratazione.

L’alimentazione gioca un ruolo fondamentale anche nel mantenere le vie urinarie in salute. Potresti, ad esempio, valutare cibi che contengono ingredienti funzionali come il mirtillo che è ricco di antiossidanti. Si tratta di un ingrediente dalle innumerevoli proprietà benefiche come quella di inibire la capacità di alcuni batteri di aderire all’epitelio vescicale del micio: questo è utile per favorire il benessere del tratto urinario. Prova, ad esempio, la nostra linea Natural Selection.

Inoltre una dieta sana e controllata ti permetterà di tenere sotto controllo il peso del tuo amico peloso ed evitare che l’aumento di quest’ultimo possa diventare la causa di patologie alle vie urinarie.

Infine, non dimenticarti il fattore stress: gioca regolarmente con il tuo micio, spronalo a essere sempre curioso permettendogli di avere tanto spazio a disposizione dove divertirsi e muoversi liberamente e consentigli di avere una zona tranquilla a sua disposizione dove riposare indisturbato quando ne ha voglia e bisogno. Non dimenticarti mai del suo bisogno di privacy!

L’arricchimento ambientale dello spazio in cui vive un gatto non è un elemento da trascurare: rendere la casa uno spazio più idoneo alla sua natura e ai suoi bisogni è importante affinché il micio possa trovarsi sempre a suo agio.

Spazi verticali, nicchie, nascondigli, tiragraffi, ma anche giocattoli semoventi o food puzzle (giochi che trattengono il cibo fino a una corretta manipolazione dell’oggetto da parte del micio) possono contribuire al benessere psicofisico del tuo amico a quattro zampe!