Diarrea nei gattini: possibili cause

La diarrea nei gattini (ma anche nei mici adulti) è un fenomeno abbastanza comune che, però, non dev’essere mai sottovalutato.

Nonostante generalmente il disturbo si risolva in breve tempo e le cause non siano mai troppo gravi, è bene tenere d’occhio il nostro piccolo amico a quattro zampe e rivolgersi al proprio veterinario di fiducia per un controllo specifico, soprattutto quando il gattino ha pochi mesi d’età. La diarrea, infatti, può causare disidratazione e può essere il segnale di una qualche infezione batterica o virale in corso.

In questo articolo, allora, cercheremo di spiegarti passo dopo passo le possibili cause della diarrea nei gattini e ti consiglieremo come comportarti in caso il nuovo arrivato di casa ne soffra.

Diarrea nei gattini: cos’è e come si manifesta

La diarrea è un disturbo della defecazione caratterizzato dall’evacuazione di feci liquide o semisolide che si manifesta, generalmente, con più scariche durante la giornata

Nei gattini questo disturbo si rivela, appunto, con feci molli e poco formate o addirittura liquide. In quest’ultimo caso, alcune volte, possono essere accompagnate anche da muco e / o sangue (più o meno intenso).

Ti accorgerai della presenza del disturbo non solo per la consistenza alterata delle evacuazioni del micio, ma anche da un possibile aumento del numero delle defecazioni.

Attraverso le feci, infatti, l’organismo del gatto tenta di eliminare elementi dannosi, tossici o infettivi ingeriti dall’animale per via orale. Per farlo questi vengono espulsi più velocemente con la conseguenza che il corpo non è in grado di assorbire in tempo i liquidi e le sostanze nutritive perse.

La diarrea nei gattini (e nei mici adulti) può essere acuta o cronica.

Diarrea acuta

La diarrea acuta è quel disturbo che si esaurisce in scariche limitate e / o in pochi giorni.

Generalmente in questo caso la somministrazione di fermenti lattici o sostanze adsorbenti può essere sufficiente per risolvere il problema. Non dimenticarti, però, che sarà necessario il consulto del veterinario per stabilire le cause del fenomeno e valutare il percorso terapeutico più efficace.

Diarrea cronica

La diarrea cronica, invece, dura per periodi molto più lunghi e a volte per diverse settimane.

Spesso la diarrea acuta, se non immediatamente curata, può trasformarsi in cronica.

In questo caso è ancor più necessario e fondamentale rivolgersi al proprio veterinario affinché al micio possa essere somministrata la corretta terapia per una veloce guarigione.

In alcuni casi, il disturbo della diarrea cronica è legato a un’alimentazione non corretta. Ci sono infatti un buon numero di enteropatie che sono dieto-responsive in cui la terapia principale è il cambiamento dietetico.

Possibili cause della diarrea nei gattini

Le cause della diarrea nei gattini possono essere le più svariate e possono avere una causa infettiva, parassitaria oppure legata all’alimentazione.

Accorgersi per tempo del disturbo e contattare il prima possibile il veterinario è fondamentale per non mettere in pericolo la salute e la vita del micino.

Di seguito abbiamo raccolto alcune delle cause più frequenti del disturbo per aiutarti a capire da cosa può dipendere il malessere del tuo peloso.

Cause parassitarie, batteriche e virali

Un micino di pochi mesi potrebbe non aver ancora completato la profilassi vaccinale. Per questo motivo è di fondale importanza stare attenti che le cause della diarrea non siano da ricercarsi in infezioni parassitarie, batteriche e virali.

Sintomi come diarrea, vomito e prurito del perineo, ad esempio, possono essere causati da parassiti intestinali.

I gattini appena nati possono entrare più facilmente a contatto con i parassiti che, in alcuni casi, possono essere trasmessi attraverso l’allattamento dalla madre o dai fratelli.

Parassiti e batteri causano un alterato assorbimento di macronutrienti, vitamine e minerali e possono, perciò, compromettere lo sviluppo normale della crescita.

Tra i parassiti intestinali i più frequenti sono i nematodi e le tenie, ma anche parassiti unicellulari come la giardia o protozoi come i coccidi possono entrare in contatto con il micio e metterne in pericolo la salute.

Solo un corretto screening da parte del veterinario può determinare il tipo di vermi presenti nelle feci del gattino. Successivamente si potrà procedere alla somministrazione del corretto trattamento per la loro eliminazione.

A proposito di vermi nelle feci del gattino, ti rimandiamo al nostro articolo di approfondimento che ti aiuterà a capirne di più.

Esistono, poi, cause di natura virale e batterica come panleucopenia felina (un parvovirus felino che è causa di gastroenterite infettiva), FIV (Immunodeficienza felina), FELV (leucemia felina) e salmonella.

Anche in questo caso solo il veterinario potrà identificare il virus con cui è entrato in contatto il tuo micino e procedere con una terapia idonea.

Cause alimentari

Generalmente, però, le cause principali della diarrea nel gattino sono da riscontrarsi nell’alimentazione.

I mici piccoli e nati da poco, ad esempio, se non poppano il latte dalla mamma (magari perché

Ricorda che è di fondamentale importanza utilizzare sempre e solo il latte speciale per gattini (che si trova comodamente in farmacia e nei negozi specializzati) perché quello di altri animali non garantisce tutti i nutrienti necessari al fabbisogno dei micini.

Specialmente in fase di svezzamento possono verificarsi episodi di diarrea: il passaggio da cibo liquido a solido, infatti, può causare qualche problema di digestione nei piccolini. Per questo ti suggeriamo di utilizzare prodotti in crema saporiti, con una consistenza morbida e cremosa, completi, bilanciati e facili da somministrare.

Ricorda che il passaggio dal latte al cibo solido dovrà essere sempre fatto in maniera graduale.

Se, invece, il micino mangia già cibo solido, la diarrea potrebbe essere dovuta a un cambia della dieta, al passaggio da crocchette a umido o, addirittura, a una sensibilità.

Ricordati che ogni cambiamento dev’essere effettuato in maniera graduale, anche quello relativo alla pappa. Se hai deciso di cambiare crocchette al gattino mischia gradualmente il nuovo alimento con il cibo a cui è abituato aumentando poco per volta. Solo nel giro di qualche settimana potrai effettuare il passaggio definitivo alla nuova pappa.

Inoltre è importante tenere sempre d’occhio il micio e accertarsi che non ingerisca cibi inappropriati. Seppur a differenza dei cani questo può avvenire più raramente, non è difficile che il gattino piccolo possa aver ingoiato qualcosa che ha trovato in giro per casa e che gli ha fatto male.

Se sospetti che il gattino abbiamo ingerito un corpo estraneo recati immediatamente dal veterinario che, attraverso esami specifici, potrà capire di cosa si tratta ed evitare che si verifichino ostruzioni intestinali. Stessa cosa se sospetti un possibile avvelenamento: piante e alimenti umani possono essere fatali per un gattino!

Altre cause

Infine, ci sono anche numerose altre cause che possono generare la diarrea nei gattini.

Tra questi, in primis, c’è lo stress. Ansia o eccitazione possono causare disturbi gastrointestinali e, in particolare, irritazione nella parte inferiore dell’intestino o colite.

Se il tuo micino sta assumendo farmaci, sappi che anche questi possono causare diarrea: chiedi consiglio al veterinario per capire se sospendere o cambiare la terapia.

I sintomi della diarrea nei gattini

Come ti abbiamo detto all’inizio di questo articolo, la diarrea nei gattini si manifesta con l’evacuazione di feci morbide e / o liquide con scariche che si ripetono più volte nella giornata.

Molto spesso il micino potrebbe non riuscire a raggiungere la lettiera e farà la cacca in giro per casa.

Inoltre, come abbiamo già visto, le feci potrebbero presentare tracce di muco o di sangue e potresti sentirlo miagolare per il dolore durante l’evacuazione.

La diarrea può essere accompagnata anche da altri sintomi come febbre (generalmente la temperatura di un gatto si aggira intorno ai 39°), stanchezza, spossatezza, calo dell’appetito e disidratazione.

Se tutti questi sintomi persistono per più di un giorno il nostro consiglio è quello di accompagnarlo dal veterinario. Solo un medico professionista, infatti, potrà scongiurare ogni rischio di problematiche serie.

Inoltre i gattini piccoli (ma anche gli adulti!) possono correre grossi rischi in caso di disidratazione e di mancato assorbimento delle sostanze nutritive necessarie al suo sviluppo.

Cosa fare se un gattino ha la diarrea

Lo ripetiamo a costo di diventare monotoni, se il tuo micio ha la diarrea rivolgiti al tuo veterinario di fiducia, solo lui potrà suggerirti il comportamento da tenere per evitare che la salute del tuo piccolo peggiori.

In generale possiamo dire che se il gattino è ancora vivace, ha voglia di giocare e non ha perso l’appetito probabilmente si tratta di un episodio di diarrea acuta che si risolverà in breve tempo.

In caso, invece, non mangiasse, mostrasse sintomi di letargia e / o depressione, emettesse segnali di dolore e / o disagio, presentasse sangue nelle feci e avesse avuto episodi di vomito, allora dovrebbe suonare in te un campanello di allarme e non dovrai perdere tempo nel recarti dal veterinario.

I micini sono soggetti alla disidratazione molto più rispetto ai gatti adulti. Il veterinario, allora, potrà somministrare al tuo peloso dei liquidi supplementari attraverso una flebo e un farmaco antidiarroico per calmare il disturbo.

Prevenzione

Se il trattamento della diarrea nei gattini potrà essere consigliato solamente da un veterinario, noi possiamo suggerirti come tentare di prevenirla.

Cercare di evitare il problema è decisamente meglio che doversene occupare successivamente con il rischio di mettere in pericolo la salute del micino.

Tra gli accorgimenti che dovrai prendere ci sono:

  • Procedere con la sverminazione dei piccoli;
  • Seguire un programma di vaccinazioni regolare;
  • Controllare regolarmente le feci del gattino;
  • Effettuare cambi di dieta e alimentazione in maniera graduale;
  • Mantenere acqua fresca e pulita sempre a disposizione del micino.

L’alimentazione a supporto

Le cure per un gattino con diarrea sono diverse e saranno indicate dal veterinario caso per caso, ma è sempre importante ricordarsi che il primo passo da compiere sarà quello di garantire un corretto apporto di liquidi.

Per questo motivo sarà necessario far sì che il micio abbia sempre a disposizione dell’acqua fresca. Un’altra buona idea potrebbe essere quella di somministrare al gattino anche del cibo umido. Quest’ultimo, infatti, contiene una percentuale maggiore di liquidi rispetto alle crocchette. Come probabilmente sai i gatti non sono grandi bevitori e la pappa in scatoletta lo aiuterà a integrare i liquidi necessari.

Infine ci teniamo a ricordarti che una corretta alimentazione dei gattini contribuisce a mantenere i piccoli sani e in forma, allontanando il rischio di diarrea.

Una dieta completa e bilanciata è fondamentale per la salute dei gattini.

Le nostre Dry Line Kitten Schesir Original e Natural Selection, ad esempio, sono formulate con un’unica fonte proteica animale e l’aggiunta di vitamine e minerali. Questo fa sì che rispondano correttamente alle esigenze nutrizionali dei gattini in fase di accrescimento aiutandoli a mantenere ottimali condizioni di benessere.

Anche Schesir Kitten Care Umido è pensato specificamente per i gattini che lo apprezzeranno per la gustosità e per l’elevata digeribilità.

Speriamo che questo articolo dedicato alla diarrea nei gattini possa chiarirti qualche dubbio in caso il tuo peloso soffrisse di questo disturbo.